Mission

[one_half]Historia S.n.c., Valorizzazione dei Beni Culturali, nasce a Ferrara nel 1999 ed è costituita da laureati, laureandi e specializzati di diversa formazione: preistorici, protostorici, archeologi di area classica, oltreché da storici dell’arte.

 

Ciascuno dei soci ha maturato, sia durante il corso di studi universitario, sia attraverso collaborazioni con diverse istituzioni scientifiche, quali Musei e Soprintendenze, esperienze nel settore della didattica museale, della schedatura di materiale archeologico e della valorizzazione del patrimonio archeologico e storico-artistico conservato sia in singoli musei, sia all’interno di contesti più ampi e complessi.

 

Sin dalla nascita, il nostro obiettivo è stato la valorizzazione dei Beni Culturali, ovvero il far conoscere, a tutti i livelli (scientifico, divulgativo, turistico), il patrimonio culturale che, troppo spesso, viene posto in secondo piano.

 

Historia S.n.c. primo sostenitore di Kids in Museums in Italia ed Associate Partner del progetto europeo LEM The Lerning Museum, (confluito, oggi, nel progetto NEMO) organizza e gestisce laboratori didattici in diversi musei italiani e collabora con musei ed associazioni culturali nel Mondo.[/one_half]

[one_half_last] La nostra Mission non si limita solamente alla divulgazione storica ed archeologica, ma mira alla conservazione e la riscoperta del patrimonio culturale, nazionale e del mondo, tra questi: arte, storia, archeologia, letteratura, architettura, cultura del patrimonio agricolo e la preservazione della biodiversità.

 

Alla base dei nostri laboratori abbiamo l’idea di John Dewey del learning by doing (imparare facendo), secondo cui  l’insegnamento non deve essere un’azione passiva, puramente mnemonica, ma attiva, e coinvolgere così il bambino attraverso il gioco che non è più solo divertimento, ma anche un raffinato modo d’apprendimento, grazie al quale il bambino sperimenta nuove abilità, la socialità, il gioco di squadra, nuovi metodi d’apprendere e mettersi in relazione col mondo che lo circonda.

 

I nostri laboratori non vogliono, naturalmente, creare archeologi, storici dell’arte o artisti. Le nostre proposte mirano a ridare un significato agli oggetti esposti nei musei e nelle pinacoteche. [/one_half_last]