Museo del Disco d’Epoca di Sogliano al Rubicone (FC)

“Il disco e la musica raccontano 130 anni di storia contemporanea”, questo è il motto del Museo del Disco d’Epoca di Sogliano al Rubicone.

Si tratta di un originale Museo dove la Storia, quella con la esse maiuscola, viene affrontata da un particolare punto di vista: quello del suono registrato.

Leggiamo nel sito del Museo:

“…Maria aveva un agnellino, il mantello era bianco come la neve e dovunque Maria andasse l’agnellino non mancava di andare…
Questa popolare filastrocca americana, fu “gridata” da Thomas Alva Edison nel tubo collegato al primo rudimentale fonografo, e con enorme sorpresa dello stesso inventore, riuscì ad essere riprodotto molto chiaramente”.

Da qui in poi, il Museo ripercorre la storia moderna suddividendola in alcuni, fondamentali capitoli:

dal cilindro al disco“, con la storia del microsolco, dalla fine della seconda guerra mondiale in poi, “il disco e la politica“, dove possiamo ascoltare la voce di alcuni dei protagonisti della storia del XX secolo, “i picture disc”, sezione del Museo dedicata a dischi in vinile trasparente con un immagine dell’artista, del tema della canzone, ecc., “età moderna“, dove posiamo ammirare gli strumenti nati per registrare suoni e musica, dal mitico Geloso agli apparecchi più moderni, “libretti d’opera“, un sofisticato archivio dove poter cercare i libretti delle opere.