Beni culturali

Historia-vbc a Cento: la Gipsoteca Vitali

Cento è una città particolare: si trova equidistante da Ferrara (nella cui provincia si trova), Bologna (da cui ha preso il prefisso telefonico ed alla cui Curia si lega) e Modena (dalla cui parlata ha preso alcuni elementi del dialetto, insieme a quella di Bologna).

Proprio qui si trova un luogo altrettanto particolare, quasi magico.

Ci entri e ti trovi a contatto, all’improvviso, con alcune delle più importanti opere di tutti i tempi, dall’antica Grecia a Michelangelo passando per l’antica Roma.

Si tratta della Gipsoteca Vitali.

Prende il nome dall’artista Guerrino Vitali (1917-1990) grazie al quale, da calchi sugli originali, ha preso vita questo “luogo delle meraviglie”.
Naturalmente sono esposte anche le opere di Vitali, soprattutto il ciclo di quadri dedicati alla sua città, Cento.

Proprio tra la Gipsoteca Vitali ed Historia-vbc è nata un’interessante collaborazione in ambito didattico che, ci auguriamo, dia frutti tanto sorprendenti quanto lo è una visita a questo piccolo Museo.

Historia S.n.c. e Periscope

La moderna valorizzazione dei Beni culturali, e tra questi naturalmente i Musei, deve per forza di cose tener conto dello sviluppo tecnologico anche dei media.

Oggi valorizzare un Museo, una Pinacoteca od una Galleria (pubblica o privata che sia) senza tener conto di facebook, di twitter o di altrPeriscopei social media, significa essere tagliati fuori da una sempre più larga fetta di possibili visitatori.

Tra questi media possiamo ormai annoverare anche Periscope, un’applicazione che permette di mostrare video in diretta streaming su twitter e, volendo, di salvarli in modo permanente. Da qualche mese, inoltre, l’applicazione è disponibile anche per Android.

Ecco quindi il nostro primo video su questa piattaforma. Non è perfetto, lo sappiamo: a volte l’inquadratura balla, ci sono dei riflessi poco simpatici, ecc.

Però abbiamo aperto anche noi una nuova porta della comunicazione culturale: ci seguite per conoscere il fantastico mondo dei Musei?

Guarda su #Periscope