Castrocaro Terme

Historia-vbc alla XIV edizione della Festa Internazionale della Storia

Ed eccoci alla XIV edizione di questo appuntamento culturale che, di anno in anno, diviene sempre più importante, interessante e stimolante: la Festa Internazionale della Storia.

Vi diamo, qui di seguito, l’elenco degli eventi organizzati da Historia-vbc.
Preparatevi: sono tanti e tutti ugualmente interessanti!

Fortezza, Castrocaro Terme (Fc)
22 ottobre 2017, Visite guidate: Corte con Ulivo del XVII secolo, Grotte trogloditiche, Torre delle Segrete e dei Tormenti, Chiesa di Santa Barbara, Palazzo del Castellano, ove sono allestiti: 
Museo storico-archeologico del Castello e della Città (MuSA): armi, maioliche, arredi, suppellettili e dipinti antichi;
L’Aquila le Chiavi il Giglio, esposizione permanente di documenti e reperti archeologici che documentano e raccontano la millenaria storia della Fortezza di Castrocaro;
Enoteca della Strada dei Vini della Provincia Forlì-Cesena, per la promozione e valorizzazione dei prodotti enogastronomici del territorio.
Info: +39 0543 769541 info@proloco-castrocaro.it
Via Fortezza, 1 Castrocaro Terme (FC)

Collezione Mario Piva, Ferrara
Domenica 29 ottobre, ore 17.00, L’arte contemporanea a Ferrara: Mario Piva. Visita guidata gratuita alla collezione. Prenotazioni: 392-6761.945.
Collezione Mario Piva, Via Cisterna del Follo 39, Ferrara

Museo Guerrino Tramonti, Faenza (Ra)
Sabato 21 ottobre, ore 17: laboratorio didattico per bambini da 5 a 10 anni “Ritratti”. Costo del laboratorio: Euro 5. Prenotazione obbligatorio al 392-676.1945. Numero minimo di partecipanti: 5
Domenica 22 ottobre, ore 21: conferenza ” Faenza e la ceramica, dal Rinascimento ad oggi”. Relatore: Giuliano Vitali, storico faentino. Ingresso gratuito.
Museo Guerrino Tramonti, Via Fratelli Rosselli 8 Faenza (RA).

Centro Culturale Carlo Venturini, Massa Lombarda (Ra)
Mercoledì 25 ottobre, ore 17 :Carlo Venturini ed il suo Museo. Visita guidata su prenotazione obbligatoria allo 0545-985832. Ingresso gratuito.
Centro Culturale Carlo Venturini, Viale Zaganelli 1, Massa Lombarda (RA)

Museo di Arte Povera, Sogliano al Rubicone (Fc) 
Sabato 21 ottobre, ore 15: laboratorio x bambini’ la tecnica a sbalzo’. Descrizione: i bambini realizzeranno su lamina di alluminio un disegno floreale con la tecnica a sbalzo. Infine coloreranno il disegno con tempere acriliche. Costo del laboratorio: Euro 5. Prenotazione obbligatoria telefonando al 320-961.7738
Museo di Arte Povera di Sogliano al Rubicone, Piazza Garibaldi, Sogliano Al Rubicone (FC)

Museo Civico di Belriguardo, Voghiera (Fe)
Sabato 21 ottobre, ore 16: Laboratorio di Ceramica per i più giovani. I partecipanti potranno creare, con la tecnica del lucignolo, il proprio piatto che poi decoreranno con i motivi tipici della graffita ferrarese. Prenotazione obbligatoria. Costo Euro 5 a partecipante.
Venerdì 27 ottobre ore 16: visita guidata “le residenze dei duchi d’Este nel Delta del Po illustrano in modo eccezionale l’influenza della cultura del Rinascimento sul paesaggio naturale”. Intorno alla Reggia di Belriguardo, oggi patrimonio UNESCO, le trasformazioni del territorio operate dagli uomini sono ancora oggi ben visibili. 
La visita partirà dalla strada di fronte al castello, attraversando quanto rimane del fossato che, durante il rinascimento, circondava tutto il palazzo, osservando la peschiera, vera e propria “dispensa” dei Duchi e teatro di favolose naumachie organizzate per intrattenere gli ospiti di riguardo della corte estense.
Entrati nella Reggia, attraversando i due cortili, sarà descritto il palazzo come si presentava al tempo degli Este fino a giungere nei campi dove, più di quattrocento anni fa, sorse uno dei primi esempi di giardini all’italiana d’Europa.
Per chi volesse continuare, infine, sarà possibile visitare la Sala della Vigna ed il Museo archeologico.
Visita guidata a peschuiera, cortili e campi: gratuita.
Costo biglietto Museo. Intero: Euro 5 
Ridotto: Euro 2 (disabili, scolaresche, studenti, bambini e ragazzi fino a 18 anni, insegnanti, giornalisti).
Domenica 29 ottobre, alle ore 16, all’interno della stupenda Sala della Vigna, unico salone affrescato al momento conosciuto degli oltre centro presenti nella Reggia di Belriguardo, avremo la visita guidata tenuta dall’architetto Sergio Cariani.

Info e prenotazioni:
tel. 392 6761945
mail: museo.belriguardo@comune.voghiera.fe.it

Feste medievali alla fortezza medievale di Castrocaro (FC)

Dal MEDIOEVO al RINASCIMENTO 28.a edizione – 2017
Rievocazione storica del passaggio di Castrocaro e della villa di Salutare dallo Stato della Chiesa alla Repubblica di Firenze, avvenuto nel 1403, e la conseguente annessione alla Romagna fiorentina. Castrocaro ne sarà capoluogo dal 1403 al 1579, per tutto il rinascimento ed oltre.
PROGRAMMA
Venerdì 21 luglio Ingresso 7 euro Dalle ore 20,00.
LE OMBRE DEL PASSATO. Visite raccontate, animazioni e dimostrazioni di arti guerresche a lume di fiaccola, nelle sale e nelle segrete dell’antichissimo maniero.
TEMPUS EST JOCUNDUM – Concerto di musiche medievali e rinascimentali, a cura dell’ensemble “Init Labor”. 
Sabato 22 luglio Ingresso 8 euro Dalle ore 16,00.
LE OMBRE DEL PASSATO
Visite raccontate, animazioni medievali, dimostrazioni di arti guerresche e di tiro con l’arco.
Ore 20,30.
CHOMINCIAMENTO DI GIOIA. Concerto di musiche medievali e rinascimentali, a cura dell’ensemble “Compagnia del Sole e dell’Acqua”.
Ore 21,30
TEMPLARI. IL MISTERO DELLE SETTE COPPE D’ORO.
Grandioso spettacolo teatrale con effetti pirotecnici.
Un’antica leggenda narra che nel 1291 un drappello di Templari in fuga dopo la disfatta di Acri in Palestina, e diretti alla corte del Re di Francia con le sette coppe d’oro, sostarono per una notte nella Rocca di Castrocaro. Alla mattina il loro tesoro era scomparso, e i templari, dopo averlo cercato invano, ripresero il viaggio senza di esso. Si dice che le sette coppe d’oro si trovino ancora oggi nell’antichissimo maniero, nascoste in un misterioso passaggio segreto.
A cura della Compagnia teatrale Aleph, Monza.
Info. ProLoco 0543.769541
www.proloco-castrocaro.it
info,@proloco-castrocaro.it

Alla Fortezza di Castrocaro torna TANABATA

Alla Fortezza di Castrocaro torna TANABATA: Usanze, cultura e antiche leggende della tradizione giapponese. 

Sabato 24 giugno dalle 17 alle 24, domenica 25 dalle 10 alle 13, dalle 16 alle 20.

Da 13 anni la ProLoco di Castrocaro organizza nella fortezza l’originale manifestazione giapponese, tesa a conoscere le affascinanti tradizioni della cultura di un mondo così lontano ma ormai anche molto vicino a noi.

Grazie all’amicizia ormai consolidata con l’Associazione di cultura giapponese LAILAC, la ProLoco chiama ogni anni a Castrocaro un gruppo di donne del sol levante, giovani e meno giovani, che propongono ai visitatori alcuni aspetti delle loro tradizioni: i Desideri Tanzaku, i Giochi d’Estate, Indossare Yukata, Danza Bon Odori, Calligrafia giapponese, Origami: l’arte della carta, Chirimen: piccoli oggetti in tessuto, Minibazar.

I Desideri Tanzaku – L’Oracolo della Fortuna
I Giochi d’Estate – Indossare Yukata
Danza Bon Odori – Calligrafia giapponese
Kanji – Arti marziali – Minibazar
Tè cerimonia (Una tazza di tè per soddisfare l’umano bisogno di serenità)

ProLoco di Castrocaro. 0543.769541

Sempre più Wiki Loves Monuments

WLM-Logo

Massa Lombarda Fruit Museum Tools

Museo della Frutticoltura “Adolfo Bonvicini” di Massa Lombarda (Ra)

Oltre al Museo Civico di Belriguardo (ed alla vicina necropoli romana di Voghenza), sempre più luoghi di Cultura con cui collabora Historia S.n.c. parteciperanno a Wiki Loves Monuments.

Ricordiamo brevemente di cosa si tratta: è il più grande concorso fotografico internazionale, con più di 40 paesi partecipanti, dedicato al patrimonio culturale.
Si tiene tra l’1 ed il 30 di settembre ed il soggetto degli scatti deve essere un monumento: edifici, sculture, siti archeologici, strutture architettoniche, siti naturali e interventi dell’uomo sulla natura che abbiano grande valore dal punto di vista artistico,storico, estetico, etnografico e scientifico (questa è la definizione dell’UNESCO).

L’obiettivo principale del contest in Italia è la valorizzazione visiva del patrimonio italiano.

Massa Lombarda Civic Museum Ceramics Display

Centro Culturale “Carlo Venturini”, Massa Lombarda (Ra)

Ecco i nuovi Musei, Case – Museo e Fortezze che vi parteciperanno:

 

Si tratta di un modo semplice e divertente per far conoscere alcuni monumenti decisamente interessanti ma, a volte, poco conosciuti: se vi trovate, o vi troverete, a settembre in una di queste zone (o anche in tutte: potrebbe essere un buon motivo per fare una serie di “gite fuori porta”!), vi invitiamo a partecipare al contest fotografico.

Noi ci stiamo già andando: ci si vede là!

IMG_20150625_114449

Fortezza di Castrocaro Terme, in provincia di Forlì-Cesena

 

Ugo Guidi

Casa-Museo “Ugo Guidi” a Forte dei Marni, (Lu)

Eventi, eventi, eventi!

Nell’ambito del progetto “Sistema monumentale delle Delizie Estensi” che èF4 incluso nel Programma-Piano di gestione del Sito Unesco Il Museo Civico di Belriguardo partecipa all’iniziativa “la settimana delle Delizie” che si svolgerà a settembre.
Si inizia domenica 4 settembre 2016, alle ore 16.00, con la Visita animata alla Reggia di Belriguardo, in collaborazione con la Contrada di San Giorgio.

Sempre domenica 4 settembre, a Castel Pietra (Tn): La Dama racconta barbabluBarbaBlu … una favola magica!
Ore 14.30 visita guidata al castello
Ore 15.30 Fiaba animata
a seguire laboratorio a tema.
Costi
Visita guidata: adulti 5,00 € – bambini 2,50 €
Fiaba e attività connessa: 4,50 € a bambino
info e prenotazioni chiamando Ginevra al 347 3552964
oppure scrivendo a didattica@castelpietra.info
Numero di partecipanti per l’attività lettura/laboratorio:
minimo 5 – massimo 25 bambinimedici
di età compresa tra i 5 e i 11 anni.
Le prenotazioni devono essere effettuate entro venerdì 2 settembre.

Nella Fortezza medicea di Castrocaro Terme (Fc), invece,  dal Aprile 15, 2016 fino al Dicembre 31, 2016, si può ammirare la mostra Medici! Medici! Medici! Dipinti, arredi, maioliche, medaglie dalla Signoria al Granducato

I Labs della Fortezza

Historia S.n.c. gestirà i laboratori didattici rivoloti alle scuole della Fortezza di Castrocaro Terme, in provincia di Forlì Cesena.IMG_20150625_114503

Una sfida esaltante: la fortezza, dopo circa trecento anni di abbandono, agli inizi del secolo scorso venne acquisita dal coraggioso Comune romagnolo che, negli anni Ottanta, iniziò finalmente l’opera di restauro, fino all’affidamento alla locale Pro Loco che, con grande tenacia e fatica, riesce ancora oggi a tenere aperto e rendere visitabile il grande monumento, arricchendo allo stesso tempo l’esposizione museale di oggetti non solo bellissimi, ma spesso unici al mondo.

Oggi, con Historia S.n.c., si apre una nuova sfida: avvicinare gli utenti più giovani a questo stupendo monumento, prezioso testimone del passato e poderoso sprone per il futuro.IMG_20150625_113945

 

Se volete, seguiteci su questo sito e sui nostri social networks per scoprire tutti i segreti della Fortezza e… della sua didattica: ne varrà sicuramente la pena!

 

Nel frattempo: ecco i labs:

Tutti i laboratori prevedono una visita guidata in Fortezza, mentre il laboratorio vero e proprio si svolgerà in classe.

1) Ceramica, sfruttando la tecnica del colombino;
2) Affresco.
3) La Ricerca, svolta in tre appuntamenti e rivolta alle classi quinte della scuola primaria ed a tutte le classi della scuola secondaria di primo grado. Prevede una prima ricerca presso l’archivio storico del Comune, inerente un tema scelto dalle insegnanti insieme agli operatori di Historia Snc. Alla ricerca seguirà una visita guidata al Museo, in modo tale da mostrare ai ragazzi, in modo concreto, quanto appreso durante la ricerca d’archivio. Infine il laboratorio focalizzerà l’attenzione dei partecipanti su un particolare del tema trattato.
4) Facciamo un blog. Dopo la visita alla Fortezza, i ragazzi partecipanti potranno scrivere su di un blog, appositamente preparato da Historia Snc, le impressioni avute durante la visita, le cose più belle ed interessanti viste, ecc. Potranno poi corredare la parte scritta con foto e disegni fatti durante l’esperienza in Fortezza, creando così una sorta di guida on line costantemente aggiornabile dalle classi in visita.