Ferrara

Il progetto “Belriguardo” su Instagram

Il Museo Civico di Belriguardo, all’interno dell’omonimo Castello, è uno dei Musei dove opera Historia Snc

Il nostro primo museo, quello che gestiamo direttamente, in collaborazione con il Comune di Voghiera (Fe).

Ecco perché, partendo proprio da Belriguardo, abbiamo messo in campo un progetto un po’ particolare.

Quasi ogni giorno, su Instagram postiamo una o più foto del palazzo o del museo: particolari, paesaggi, reperti: veramente di tutto.

Perché? 

Vogliamo far capire essenzialmente due cose.

  • La prima e più semplice: la Cultura (in questo caso un castello ed un museo) si deve assaporare con calma, come una buona pietanza tipica, italiana, cucinata da un bravo cuoco. Una visita deve essere tranquilla, rilassante, piacevole.
  • Secondo concetto, non certo meno importante del primo: per quanto ci si sforzi di osservare qualcosa con attenzione, ad ogni nuova occhiata scopriremo sempre nuovi scorci, un modo nuovo di rendere un’ombra, una sfumatura che in un primo momento non avevamo notato, ecc. 

Insomma: una visita (ad un palazzo, ad un museo, ad una pinacoteca) deve essere si fonte di piacere ma, al contempo, anche una forma di riflessione, quasi una forma di meditazione.

In fondo è bello coccolare l’anima.

“Paese che vai” (Rai1) a Belriguardo

Paesi che vai… Luoghi, detti, comuni è un “format originale” per la Tv IMG_20170119_130102ideato e condotto da Livio Leonardi, dedicato alla valorizzazione del territorio e del suo patrimonio, realizzato completamente in esterni.” (Wikipedia).

Ieri, giovedì 19 gennaio, tutta la troupe di “Paese che vai” era a Belriguardo.

In circa tre ore di riprese hanno raccontato e mostrato la Reggia estiva di Belriguardo, la prima d’Europa.

Con una temperatura non esattamente primaverile e battuti da un vento non IMG_20170119_131851fortissimo ma decisamente freddo, l’impeccabile conduttore, Livio Leonardi, e la professionale Margherita Ascolano, guida turistica e Brand Ambassador di prodotti locali, hanno illustrato le caratteristiche principali del palazzo, la sua storia, i gossip dell’epoca.

Che cosa hanno detto?

Beh, per saperlo sabato 11 febbraio basterà sintonizzarsi su Rai 1 per vedere la trasmissione “Paese che vai” ed ammirare Belriguardo.

Cogliamo infine l’occasione per ringraziare tutta la troupe della Rai, dagli operatori al pilotaIMG_20170119_142259  del drone, Il conduttore Livio Leonardi, sempre gentile, Luisa Cosmetici, “studiosa” di location, gli storici – stoici personaggi della Contrada di San Giorgio e, soprattutto, Margherita Ascolano senza la cui passione ed amicizia per Belriguardo, tutto questo non sarebbe stato possibile.

IMG_20170119_143157

Behind the Museum, La vita segreta dei musei ed Historia-vbc

A febbraio 2016 la casa editrice Espera ha pubblicato un interessante volumnuovo-documento-1e scritto da Alessandro Moriccioni ed intitolato Behind the Museum, La vita segreta dei musei.

Da pagina 194 a pagina 200 l’autore intervista il dott. Valentino Nizzo, del MIBACT, e si parla del Museo Civico di Belriguardo, citando anche Historia-vbc.

Cogliamo l’occasione per ringraziare sia l’autore che il dott. Nizzo.

Buona lettura a tutti!

 

nuovo-documento-2

Historia vbc: parlano ancora di noi

Quando, su di un qualche articolo di giornale, si scrive di quello che stiamo facendo o abbiamo fatto, è inutile nasconderlo, fa sempre piacere.img_20161216_153519

Ecco quindi un breve stralcio da “Il Comune Informa”, Periodico di Informazione del Comune di Voghiera, inerente la mostra dedicata a Carlo Gajani ed allestita nella Reggia di Belriguardo, a Voghiera (Fe).

 

 

img_20161216_152907

La Giornata Internazionale dei Musei 2016 a Belriguardo

Ogni anno ICOM promuove la Giornata Internazionale dei Musei al fine di valorizzare il ruolo del museo all’interno della società. Museums and Cultural Landscapes –­ Musei e paesaggi culturali è il tema dell’edizione 2016, che si terrà il 18 maggio. logo_icom

Naturalmente il Museo Civico di Belriguardo non poteva non partecipare.

Partendo proprio dal motivo che ha fatto ottenere il patrocinio dell’UNESCO alle Delizie estensi, la proposta per la Giornata Internazionale dei Musei della Reggia di Belriguardo prevede:

“le residenze dei duchi d’Este nel Delta del Po illustrano in modo eccezionale l’influenza della cultura del Rinascimento sul paesaggio naturale”. Intorno alla Reggia di Belriguardo le riflessionitrasformazioni del territorio operate dagli uomini sono ancora oggi ben visibili. La visita partirà da Voghiera, dove è avvertibile ancora oggi la sponda del paleo alveo del corso del Po di epoca romana e medievale e, percorrendo una comoda ciclabile, si arriverà sino al castello. Si spiegherà com’era l’ambiente durante il Rinascimento costeggiando i campi dove una volta sorgeva uno dei primi esempi di giardino “all’italiana” d’Europa, attraversando quanto rimane del fossato che, durante il rinascimento, circondava tutto il palazzo, osservando la peschiera, vera e propria “dispensa” dei Duchi e teatro di favolose naumachie organizzate per intrattenere gli ospiti di riguardo della corte estense. Giunti al Castello, attraversando i due cortili, sarà descritto il palazzo come si presentava al tempo degli Este fino a giungere nella Sala della Vigna, dove il grande plastico ricostruisce fedelmente la prima residenza estiva di una signoria d’Europa.

Vi piace? Volete partecipare?
Semplicissimo! Info: museo.belriguardo@comune.voghiera.fe.it
tel.: 392 – 6761945
La Giornata Internazionale dei Musei e la Notte dei Musei in Emilia Romagna

ICOM

8 maggio: le Invasioni Digitali a Belriguardo

L’8 maggio alla Reggia di Belriguardo avranno luogo le Invasioni Digitali.

Ma cosa sono queste Invasioni di cui tantissimo si sente parlare, soprattutto nei social? inDiBel

Invasioni Digitali, è un progetto di Fabrizio Todisco che vuole promuovere, attraverso il web, il patrimonio culturale italiano.

Come scrivono nel loro manifesto “Crediamo che l’applicazione al settore dei beni culturali delle nuove forme di comunicazione partecipata e della multimedialità, sia da considerare una occasione irrinunciabile per garantire la trasformazione delle istituzioni culturali in piattaforme aperte di divulgazione, scambio e produzione di valore, in grado di consentire una comunicazione attiva con il proprio pubblico (…)

Crediamo in nuove forme di conversazione e divulgazione del patrimonio artistico non più autoritarie, conservatrici, ma aperte, libere, accoglienti ed innovative (…)”.

Quindi domenica 8 maggio, alle 15.30, gli Instagramers di Ferrara invaderanno la Reggia estense e potranno visitare (grazie ad Historia S.n.c. ed al Comune di Voghiera – assessorato alla Cultura), e fotografare, le sezioni Archeologica, Rinascimentale (la Sala della Vigna), di Arte Contemporanea del Museo e, in anteprima assoluta, grazie al permesso della proprietà, la sala con il soffitto a cassettoni di Borso d’Este, ammirato da pochissime persone a tutt’oggi!