Snapchat

Historia vbc ed i social networks

Sembrano giochi, ma non lo sono: ogni giorno aumenta l’influenza dei social networks sulla vita quotidiana.images

Amici, conoscenti, pubblicità, eventi: oggi sui principali social si trova veramente di tutto.

Ma stare sui social richiede esperienza e conoscenze: essere presenti senza saperli usare può significare non solo non farsi notare, ma addirittura fare una pessima figura. tweet historia
Già da alcuni anni Historia vbc ha acquisito, e continua ad affinare, una profonda pratica nell’uso dei social: la pagina dedicata al Museo Civico di Belriguardo, ad esempio, nata come profilo già nel 2008, divenuto in seguito pagina

(@museocivico.dibelriguardo) che, a tutt’oggi, conta 8332 “Like” ed i cui post sono seguiti, in media, da poco meno di 2000 persone, con un klout score pari a 54.

La nostra stessa pagina societaria, @historiavbc, conta 9412 “Like, con più di 7000 persone raggiunte a settimana ed un klout score superiore a 65.

Oggi Historia vbc vuol mettere questa sua esperienza anche al servizio di altri musei, gallerie d’arte, monumenti, ecc., fornendo consulenza e gestione dei Social Medgoogleia:

  • Analisi del fabbisogno comunicativo e scelta del target per decidere i social network più adeguati alla strategia della struttura (creazione del piano editoriale)
  • Apertura dei canali (nel caso questi già siano aperti si procede ad un controllo per verificare che i canali siano impostati correttamente) e ideazione del calendario editoriale.
  • Gestione dei social media.
  • Monitoraggio digitale con gli strumenti di insights.Periscope
  • Campagne di advertising sui social media.

L’idea vi stuzzica?

Basta contattarci a: info@historia-vbc.com

Historia su Snapchat

Dopo diversi social networks quali, ad esempio facebook, twitter ed Instagram adesso la nostra attenzione è rivolta ai servizi di messaggistica istantanea, come Messenger, WhatsApp e, ora, Snapchat.snapchat-logo-2d9c3e7ada-seeklogo-com

Forse Snapchat è ancora un nome poco conosciuto presso il grande pubblico: si tratta di un servizio di messaggistica istantanea per device come smartphone e tablet, fondata nel 2011 da Bobby Murphy ed Evan Spiegel e con sede a Los Angeles.

Consente di spedire, agli utenti della propria rete, dei messaggi di testo, foto e video visualizzabili solo per un certo numero di secondi.

Da poco tempo esiste un profilo ufficiale di Historia S.n.c. su Snapchat: Historia VBC.

Il tentativo è, per chi si collegherà, di rendere disponibile immagini dei diversi Musei dove la società opera e, se qualcuno dovesse chiederlo, fornire informazioni sui suddetti Musei: pur non essendo ancora diffusissimo, anche Snapchat potrebbe essere comunque un prezioso strumento di divulgazione culturale nel prossimo futuro.

E, naturalmente, Historia S.n.c. ci sarà.