Vivi il Verde. Alla scoperta dei giardini dell’Emilia Romagna

13
I GIARDINI DI BELRIGUARDO, LA LORO STORIA, IL LORO RICORDO

VOGHIERA (FE) – REGGIA ESTENSE DI BELRIGUARDO, via Provinciale n.274

15-16-17 Maggio. Orari: dalle 9 alle 12.30 e dalle 15 alle 18.30

La Reggia di Belriguardo a Voghiera, voluta nel 1435 dal Marchese Niccolò III quale residenza estiva della Corte Estense, presentava uno dei primi esempi europei di giardino “all’italiana”. Anche se, a partire dal 1590, nel corso dei secoli successivi, i giardini hanno subito diverse trasformazioni, sino a giungere alla loro completa sostituzione con i campi che, ancora oggi, si estendono dietro al castello, la loro influenza sulla cultura italiana ed europea resta fondamentale: basti pensare all’atto I, scena I dell’opera “Torquato Tasso” di J. Wolfang Goethe, ambientata proprio nel giardino di Belriguardo “adorno coi busti dei poeti epici; sul proscenio, a destra Virgilio, a sinistra l’Ariosto”.

Purtroppo, negli ultimi anni, la memoria della magnificenza di Belriguardo e dei suoi favolosi giardini all’italiana si è andata quasi perdendo: la proposta del Comune di Voghiera (Fe), Assessorato alla Cultura, presentata in occasione della manifestazione “Vivi il verde, vuole essere un’occasione per (ri-)presentare al grande pubblico i giardini di Belriguardo, la loro storia, il loro ricordo. Saranno effettuate visite guidate alla Sala della Vigna, al cui interno si potrà ammirare il pregevole ciclo pittorico opera di Girolamo da Carpi, Fratelli Dossi e Garofalo e dove si trova il grande plastico che riproduce la villa ed i giardini all’italiana di Belriguardo. Saranno anche proiettate, a ciclo continuo, alcune immagini di mappe cinquecentesche di giardini presenti a Belriguardo nel Rinascimento e nei secolo seguenti, dei quadri di Romolo Liverani (Faenza 1809 – 1872) e delle foto aeree scattate nel 1999, ultima testimonianza dei
giardini estensi della villa voghentina.
All’interno della Reggia, saranno inoltre visitabili tutti gli spazi espositivi costituenti il Museo Civico, sezioni Archeologica (reperti di epoca romana provenienti dall’abitato e dalla necropoli della vicina Voghenza) e Arte Moderna (sala scultore Giuseppo Virgili e sala dedicata alla piccola metallurgia ferrarese).
Info: tel. 0532 328511 – 392 6761945
Sito ufficiale: IBC Regione Emilia Romagna