Historia S.n.c. Valorizzazione Beni Culturali Didattica, gestione museale, itinerari turistici e molto altro

Fuori dagli Schermi

In occasione della nona edizione della rassegna regionale ViVi il Verde, presso il Museo Civico di Belriguardo, il primo ottobre si terrà, oltre alle consuete visite guidate, “Fuori dagli Schermi”, Visita e atelier nei giardini di Belriguardo per ragazzi tra 11 e 14 anni.

Giocare con la realtà e l’immaginazione ci aiuta a capire meglio il confine tra qui e
altrove, tra verità e riproduzione in uno scavo continuo tra i livelli e i piani di significato in cui siamo immersi. In un’età di passaggio come quella a cui è dedicato questo incontro,
l’elaborazione di questi temi e la sperimentazione con strumenti creativi possono fornire chiavi importanti per la comprensione della propria trasformazione e affrontare la crescita in modo consapevole.

CONTENUTI
Pensare fuori dagli schemi per inventare nuove interazioni tra realtà e creatività, ispirati dalle opere dal tema di Vivi il Verde 2022 Giardini di ieri, giardino oggi: storie e nuove visioni. Incontreremo dei giardini in gran parte da immaginare seguendo le tracce di
storie del passato.
La Reggia di Belriguardo, voluta dal Marchese Niccolò III nel 1435 come residenza estiva della Corte Estense fu abbellita dal 1570 con uno dei primi giardini “all’italiana” di ben 22 ettari. La loro influenza sulla cultura italiana ed europea resta fondamentale anche se oggi il panorama lascia solo intuire l’antico splendore.
Lo sguardo di ciascuno è la cosa più importante ecco perché in questo incontro
utilizzeremo la tecnologia per liberare i confini delle invenzioni e uscire dagli schermi,
lavorando in bilico tra digitale e analogico.

Singolarmente ma con collaborazione inquadreremo il paesaggio per scoprirne i
dettagli attraverso il dispositivo che utilizziamo quotidianamente, ma senza l’uso di
applicazioni. Inquadreremo una parte del viso o del corpo, statica o in movimento. Il
Il dispositivo appoggiato sulla carta diverrà poi punto di partenza per il disegno. In una
rielaborazione senza fine, come in un gioco di specchi, potrà poi essere un dettaglio
del disegno ad entrare nello schermo digitale per poi fare parte di una ulteriore
immagine di noi, grazie sempre alla collaborazione del gruppo.
Punto di vista, piani, fonti luminose, sovrapposizioni e l’uscita dal perimetro del
dispositivo saranno i temi delle sperimentazioni rigorosamente senza utilizzo di
applicazioni ma esclusivamente con gli strumenti della creatività di ciascuno e del
gruppo.
Lavoreremo su immagini storiche dei giardini che esistevano e immagini fotografiche
di quelli che esistono oggi.
Grazie alle immagini catturate lungo il percorso, le fonti d’archivio e le fotografie
contemporanee potranno essere oggetto di rielaborazione successivamente, con uno
sguardo verso il futuro ricco di emozioni e nuovi occhi.
L’intero progetto infine vuole portare ad una funzione attiva e consapevole dei
partecipanti nei confronti del Museo perché questi possano provare il piacere della
visita e il desiderio di tornarci da soli e con abitudine.

Immagine tratta da “No App” di Daniela Bassi

OBIETTIVI
• Formazione: offrire opportunità di esplorare i temi legati alla tecnologia in
modo interattivo e stimolante
• Valorizzazione: dare spazio all’espressione creativa in un contesto collettivo
• Promozione: amplificare la conoscenza e familiarità con gli spazi museali da
parte di pubblici diversi.

PERIODO
Sabato 1 Ottobre 2022 dalle ore 16:00 alle ore 18:00

LUOGO
Negli spazi esterni e interni del Museo civico di Belriguardo.
Gli eventuali accompagnatori potranno visitare liberamente il Museo Civico di Belriguardo durante l’atelier con il solo pagamento del biglietto d’ingresso.

RISULTATI ATTESI
Il risultato finale dalla nostra rielaborazione di immagini saranno ritratti e paesaggi a
metà tra arte, tecnologia, digitale ed analogico che evidenzia le potenzialità degli
strumenti ma mette in luce anche la bellezza della necessaria imperfezione, delle
variabili, tipica dei soggetti “umani”.

MATERIALI
Carte, pennarelli, forbici, materiali a supporto, un tablet e uno smartphone oltre a quelli
personali dei partecipanti anche senza connessione, ritagli di parole, cartelline con
materiali per rielaborazioni.

Vi aspettiamo a “Vivi il Verde 2022 – Belriguardo, Fuori agli Schermi”!

Condividi questo post:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Top
Translate »
WhatsApp chat